Alberto Dolce si è formato in Gran Bretagna, alla Newark School of Violin Making, una delle più prestigiose scuole di liuteria del mondo. Durante gli anni di formazione ha appreso l’arte della costruzione e del restauro di strumenti ad arco, specializzandosi in particolare nel quartetto d’archi: violini, viole e violoncelli.

Una volta tornato a Firenze, ha completato la sua formazione nella bottega di due tra i più importanti maestri liutai della Toscana, Michele Mecatti e Paolo Sorgentone e, sotto la loro guida, ha realizzato diversi strumenti secondo la migliore tradizione italiana, ispirati  sia  dalla liuteria dei maestri cremonesi del Settecento (Stradivari ,Guarnieri del Gesù) che dalla scuola toscana (Antonio Gragnani).

Grazie ad uno sguardo internazionale, Alberto ha potuto visitare, negli anni,  vari laboratori di liuteria in Europa, creando contatti professionali che rappresentano un continuo stimolo di ricerca e di formazione.

Attualmente Alberto Dolce vive e lavora a Firenze, dove opera nel suo  laboratorio  nel quartiere dell’Oltrarno all’interno del Vecchio Conventino, dove è sempre pronto ad accogliere, con grande passione per il proprio lavoro, musicisti, studenti e tutti gli appassionati dell’arte della liuteria.